COMPRESSIONE

La bolla continua a gonfiarsi; ancora nuovi massimi su diversi indici obbligazionari e azionari, tra questi ultimi Dow Jones Industrial e S&P 500, ma anche DAX e Sensex; quando scoppierà, perchè è questione di tempo ma scoppierà, chiunque spera di salvarsi in tempo ma come sempre farà comunque molte vittime.

Uno degli aspetti tecnicamente più controversi resta la divergenza tra gli indici USA, in particolare tra DJIA e SPX da un lato e RUT e NDX dall’altro, ma anche tra i primi due.

Il grafico più preoccupante è quello del DJIA , dove l’indice sta toccando da alcuni mesi la up-line di una specie di mega-triangolo che, seppure di grado superiore, mostra analogie con quello sviluppatosi negli anni ’60-’70 che portò ad una delle più lunghe e dolorose crisi economico/finanziarie della storia moderna; se l’interpretazione fosse corretta, si prospetta il bear market più duro dal 1929.

segue su :  http://chartpatternstrader.blogspot.it/

 

Scritto in: azioni, grafici borsa Italia, grafici borsa USA, pensieri, Tecnica

Lascia un Commento


*

Commento all'articolo
Copyright © 1999-2014 Gruppo HTML - P.IVA 05985341006
Home | Pubblica il tuo blog | Elenco blog affiliati | Disclaimer | rss RSS Feed