L’euro si riprenderà? Secondo la nostra teoria no…

Abbiamo proprio in questi giorni effettuato una revisione dei calcoli ciclici sulle forze che stanno esercitando la pressione negativa sulla moneta unica. Tali calcoli erano peraltro già noti da tempo: già nel 2011 e in tempi non sospetti scrivevamo sulle pagine del nostro sito e altri importanti blog di settore come si stava per sviluppare una serie di sincronie cicliche che sarebbero state devastanti per l’euro. Scrivevamo anche come il sig. Draghi nulla avrebbe potuto per tenere in vita una moneta che in effetti di unico aveva solo il padrone che la stava controllando… con buona pace delle economie periferiche.
La strategia tedesca sta dando i suoi frutti e in un certo senso, in sordina, e senza sparare un colpo, ha messo in ginocchio e soggiogato tutti i paesi europei che non hanno bloccato la follia e l’ignoranza dei politici del tempo che hanno spinto senza peraltro nessun referendum popolare, per una soluzione economica così distruttiva. Per un paese perdere la sovranità monetaria è come per un soldato smarrire il fucile… e ci fa sorridere che per quel che riguarda l’italia, proprio quel Prodi tanto avventato, proprio in questi giorni stia criticando le politiche europee… sarebbe da mandare in carcere per alto tradimento invece di essere ancora ascoltato.

Comunque, ritornando ad un discorso prettamente tecnico: i cicli di lungo periodo che non erano ancora sincronizzati nel 2011 (primo grafico), ora sono perfettamente in fase ribassista. Per i prossimi due anni l’euro non farà che crollare. Il consiglio di shortare il cross sui 1,40 sta dando eccezionali risultati e a quanto pare non è ancora il momento di prendere profitto.

Se le previsioni saranno corrette entro due anni si potrebbe raggiungere la parità con il dollaro… se non altro con un minimo di respiro per le economie minori… e un pò di fastidio tedesco. Buon trade a tutti, e vi aspettiamo su WWW.ELLIOTTGANNFORECASTING.COM

Scritto in: Elliott & Gann Forecasting Tags: 

Lascia un Commento


*

Commento all'articolo
Copyright © 1999-2014 Gruppo HTML - P.IVA 05985341006
Home | Pubblica il tuo blog | Elenco blog affiliati | Disclaimer | rss RSS Feed