Come vanno i primi minibond?

Ci siamo chiesti: ma come stanno andando le imprese che hanno emesso i primi minibond?

La domanda è legittima e la risposta significativa perché dalle prime emissioni sono oramai passati due anni che corrispondono a circa al 30/40 % della durata del prestito obbligazionario per queste stesse prime emissioni.

Poniamo la domanda in modo più concreto: le imprese che hanno emesso i minibond stanno aumentando la loro capacità di generare cassa in modo da riuscire a rimborsare i minibond nei tempi necessari?

Diciamo “stanno aumentando” perché l’obiettivo dell’emissione non era il mantenimento in vita di quelle imprese, ma il loro sviluppo.

I soldi sarebbero dovuti servire per fare delle “cose” che le avrebbero portate a produrre tanti soldi abbastanza (almeno) da riuscire a rimborsare il prestito.

Allora la domanda diventa: oggi, che le imprese devono aver fatto buona parte delle cose che hanno detto sarebbero servite al loro sviluppo, si stanno vedendo i frutti della fatica (delle imprese) e dell’investimento (dei sottoscrittori)?   Continua a leggere …

Scritto in: Economia Tags: , , ,

One Response to "Come vanno i primi minibond?"

  1. Antonio Mazzone scrive:

    Il business plan non rientra tra i documenti obbligatori per l’emissione di un minibond, nè per richiedere la successiva quotazione all’Extra-MOT PRO. E già questo la dice lunga, sul livello di preparazione tecnica del nostro legislatore. Ma anche quando si sente dire dagli investitori istituzionali nei pubblici incontri o seminari che il possesso di un rating certificato è indispensabile per una PMI in caso di emissione del minibond, scopriamo che la realtà è totalmente diversa. Leggendo i dati raccolti dall’Osservatorio Minibond by MIP di Milano, scopriamo che a settembre 2015, per le emissioni sotto i 50 mln di euro, ben il 76% delle stesse risulta privo di rating e l’82% delle stesse risulta priva di garanzie. Il dubbio resta tutto: ma sulla base di quali informazioni i sottoscrittori hanno deciso di finanziare queste emissioni senza rating, senza garanzie, senza un bp?

Lascia un Commento


*

Commento all'articolo
Copyright © 1999-2014 Gruppo HTML - P.IVA 05985341006
Home | Pubblica il tuo blog | Elenco blog affiliati | Disclaimer | rss RSS Feed