Definizione di commessa

Cosa è la commessa, quali devono essere le capacità del project manager per gestirla e la relazione fra tempi, costi ed obiettivi.

Questo articolo fa parte del Manuale di Project Management e Cost Accounting. Per l’elenco degli argomenti vai all’indice.

2 DEFINIZIONE DI COMMESSA

Definiamo “la commessa” come “un’attività temporanea e onerosa che si sviluppa per obbiettivi in base a un progetto”.

Se la commessa a cui state lavorando come leader può essere identificata come temporanea, costosa e per obbiettivi state facendo un lavoro da project manager (in acronimo : p.m.).

La “organizzazione“ di una commessa e la sua “pianificazione e controllo”, o project management, è un attività imprenditoriale che richiede:

  • Capacità di analisi;
  • Capacita di valutazione dei costi e dei benefici;
  • Capacità di sintesi;
  • Velocità decisionale;
  • Capacità nella gestione delle risorse umane;
  • Capacità nella ottimizzazione delle risorse materiali;
  • Capacità di negoziazione;
  • Capacità di programmazione;
  • Conoscenze tecnico finanziarie amministrative e legali, a largo spettro, nel settore a cui appartiene la commessa;
  • Conoscenza tecnico economica e finanziaria del mercato dei subappaltatori che potrebbero intervenire nella realizzazione del commessa;
  • Conoscenza tecnica degli strumenti di controllo per costi, tempi di attuazione e qualità;
  • Propensione ragionata al rischio d’impresa;

Alcune di queste peculiarità si apprendono con lo studio e l’esperienza sul campo, altre, come la leadership e la naturale propensione al rischio d‘impresa fanno parte dell’indole dell’individuo.

La complessità delle doti e delle conoscenze richieste al project manager rendono impossibile che possa gestire in prima persona tutti i problemi . Spesso per la risoluzione dei problemi si deve interagire con la struttura interna della propria azienda e con quella del cliente, confrontandosi con procedure e abitudini che hanno i loro tempi di risposta, soggette quasi sempre ad una isteresi dilatoria direi connaturata con i vizi di ogni struttura organizzativa. È quindi indispensabile, specie per progetti complessi, che il project manager sia a capo di un team di persone, ciascuna con poteri attribuiti e responsabilità definite, alla quali delegare la soluzione delle problematiche via via emergenti: l’abilità da parte del project manager di dialogare con il proprio team e, quindi, per usare una perifrasi calcistica, di tenere “lo spogliatoio” sempre teso verso il raggiungimento degli obbiettivi di commessa, senza che si abbiano delle cadute di attenzione e di tensione, sarà una delle chiavi per il successo della commessa.

Tempi, costi e obbiettivi sono come tre lati di un triangolo che diciamo “commessa” (fig. 1). Proviamo a modificare la lunghezza dei lati del triangolo facendo scorrere il vertice A lungo la retta r parallela al lato di base B-B’, detta retta degli obbiettivi, fino a raggiungere il punto A’: i costi (AB’) sono diminuiti e i tempi (AB) aumentati.

Il triangolo della commessa
Figura 1

 

 

Continua la lettura di Definizione di commessa su ideativi.it

 

Per altre notizie tecnologiche scritte direttamente da esperti IT vai su ideativi. Seguici tramite gli RSS.

Diventa nostro amico su Facebook, seguici su Google+.

 

 

Scritto in: Ideativi Tags: , , , ,
Copyright © 1999-2014 Gruppo HTML - P.IVA 05985341006
Home | Pubblica il tuo blog | Elenco blog affiliati | Disclaimer | rss RSS Feed